Socialize

L.ELETTORALE: BRUNETTA, PD SIA RESPONSABILE, CONFRONTO IN COMMISSIONE PER SOLUZIONE AMPIAMENTE CONDIVISA

 
“Per colpa di qualcuno il lavoro fatto dalla Commissione Affari Costituzionali sulla legge elettorale oggi pomeriggio verrà azzerato. Quel qualcuno si chiama Partito democratico. Partito democratico che dirà di ‘no’ al testo base presentato dal relatore, il Presidente Mazziotti, e quindi si ricomincerà daccapo”.
Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio.
“Certamente nessuno può pensare di fare una legge elettorale contro il Partito democratico, che è il partito di maggioranza relativa alla Camera e al Senato, però, e lo dico con estrema tranquillità, il Pd non può pensare di fare la legge elettorale a colpi di maggioranza contro tutti o quasi gli altri gruppi e tutti gli altri partiti alla Camera e al Senato. Per due ragioni: contravverrebbe alle indicazioni date dal Presidente della Repubblica e perché, soprattutto al Senato, non ha i numeri per farlo.
Quindi se al Pd il testo base del Presidente Mazziotti non va bene, prendiamone atto, il Pd si assuma le sue responsabilità, si ricominci daccapo, poco male, ma lo si faccia con un atteggiamento costruttivo per arrivare ad un testo ampiamente condiviso, come ci ha chiesto Mattarella. Non pensi il Partito democratico di procedere a colpi di maggioranza, l’ha già fatto con l’Italicum e gli è andata male, l’ha fatto con la Riforma Costituzionale e gli è andata male, non vorremmo riprodurre lo stesso clima e magari gli stessi risultati: una gran perdita di tempo. Quindi si sieda il Partito Democratico in Commissione con tutti gli altri Gruppi Parlamentari e si trovi di comune accordo una soluzione”.