Socialize

CONSIP: BRUNETTA, VERITA’ STA VENENDO A GALLA, FUMMO NOI A SOLLECITARE ANAC, MENTRE PADOAN GLISSAVA

 
“Oggi il ‘Corriere della Sera’ ci informa che una relazione dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, guidata da Raffaele Cantone, trasmessa alla Procura di Roma, sosterrebbe che l’appalto Consip da 2,7 miliardi di euro per la gestione dei servizi nella pubblica amministrazione potrebbe essere stato truccato.
Secondo il quotidiano diretto da Luciano Fontana ‘l’indagine di Cantone viene avviata nel marzo scorso con una richiesta di trasmissione di atti alla Consip proprio per valutare l’esistenza di eventuali irregolarità nella procedura’.
Siamo stati appunto noi, in una lettera inviata al presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, il 9 marzoscorso ad invitarlo a ‘vigilare sulla questione con la dovuta attenzione, adottando, se del caso, ogni iniziativa di competenza’.
Finalmente sta per essere fatta piena luce su questa vicenda. Con buona pace del ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan, che, interrogato in un question time l’8 marzo scorso, ha glissato rispondendo, di fronte a una lampante violazione di legge, di statuto e di correttezza politica istituzionale, in maniera apodittica: ‘è così perché è così’.
La verità sta venendo a galla e travolgerà tutti coloro che in questi mesi hanno tentato di derubricare la vicenda”.
Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.