Socialize

PENSIONI: BRUNETTA-POLVERINI, OCCORRE RIVEDERE STRUTTURALMENTE LEGGE FORNERO-MONTI

 

 

Dichiarazione congiunta degli onorevoli Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, e Renata Polverini, deputata azzurra e responsabile Dipartimento Lavoro di Forza Italia:

“Per le pensioni occorre un provvedimento che riveda strutturalmente la legge Fornero-Monti, perché i numerosi e continui aggiustamenti voluti dal Parlamento – e spesso sabotati dall’Inps – non risolvono il problema di restituire al sistema il rispetto dei diritti acquisiti, e ai giovani lo spazio e la speranza di entrare nel mondo del lavoro.

Le clamorose ingiustizie generate dalla riforma della previdenza per gli errori tecnici e politici del governo di ‘salvezza nazionale’, insediatosi nel 2011 dopo Berlusconi, hanno provocato danni e sofferenze a numerose categorie di lavoratrici e lavoratori – dagli esodati fino agli insegnanti della famigerata ‘quota96’, solo per fare alcuni esempi -, mentre appaiono ormai superate le motivazioni economiche che portarono al blocco della perequazione delle pensioni.

Le risorse economiche che sarebbero state necessarie per indicizzare le prestazioni o modificare il sistema c’erano, ma sono state destinate, per volontà politica dell’attuale maggioranza, ad altre iniziative come, ad esempio, quelle degli innumerevoli ‘bonus’ generosamente distribuiti in prossimità degli appuntamenti elettorali dai governi Renzi prima e Gentiloni poi.

Forza Italia si impegnerà a cambiare questa situazione intollerabile ed a contrastare il tentativo di turlupinare ulteriormente i lavoratori con provvedimenti come quelli appena annunciati dal ministro Padoan per i lavori usuranti che, oltretutto, per come sono stati proposti, hanno, ancora una volta, il carattere della provvisorietà, essendo legati alla vita breve e comunque temporanea della cosiddetta ‘Ape Social’. Seve altro, non i soliti pannicelli caldi”.