Socialize

CONTI PUBBLICI: BRUNETTA, “GIORNATA DRAMMATICA PER BORSA DI MILANO E TITOLI DI STATO”

 

Borsa di Milano

 

“Quella vissuta oggi è stata una giornata drammatica per la Borsa di Milano e per i nostri titoli di Stato. L’indice azionario FTSE MIB è, infatti, arrivato a perdere fino al -2,4%, mentre l’indice azionario della banche è crollato di quasi 4 punti percentuali. Hanno risentito della pesante giornata anche i nostri Credit Default Swaps, gli strumenti per assicurarsi dal rischio default sovrano, scambiati a 102 nel segmento a 5 anni.

Anche per il differenziale tra i nostri BTP e i Bund decennali tedeschi è stata una giornata difficile, con lo spread che è salito fino a quota 153 punti base, in aumento di circa 20 punti rispetto alla giornata di ieri.

Alle crescenti preoccupazioni degli investitori si sommano i timori legati ad un possibile downgrading dei nostri titoli di Stato da parte di Moody’s, dopo che l’agenzia di rating americana ha dichiarato che “solo l’Italia ha un Outlook negativo che riflette il rischio che le future politiche del Governo non affrontino in modo sostenibile la vulnerabilità del paese a uno choc economico e finanziario”.

Se si verificasse davvero questa eventualità, i nostri titoli non sarebbero più eleggibili per rientrare nel perimetro dei titoli acquistabili dalla Banca Centrale Europea e quindi l’Italia uscirebbe dallo scudo protettivo della banca centrale. Una situazione del tutto analoga a quella già sperimentata dalla Grecia, che produrrebbe conseguenze disastrose per i rendimenti ei titoli sovrani e, di conseguenza, per la spese per interessi sul debito”.