Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “CONTRATTO LEGA-M5S PRIVATISTICO E NON POLITICO. NON SI FIDANO L’UNO DELL’ALTRO”

 

Lega 5 Stelle

 

“Dalla lettura del contratto sottoscritto da Movimento Cinque Stelle e Lega, appare una evidente impostazione di carattere privatistico-contrattuale rispetto ad un accordo politico, tipico di forze politiche che non si fidano l’una dell’altra e che temono il libero confronto parlamentare, nonché che gestiscono il partito in forma di “centralismo democratico”. Inoltre, tutto è sostanzialmente riportato in capo al leader del partito che sieda o meno nell’esecutivo. Rispetto, per esempio, al contratto di governo sottoscritto in Germania, questo è troppo generico e non vi sono date vincolanti rispetto all’attuazione del programma. Soffre di una enunciazione di carattere generale e non si discosta molto da un programma elettorale ma vincola in maniera “privatistica” il presidente del consiglio ed anche i parlamentari.
Nel programma sembra poi esistere un pregiudizio negativo sulle grandi opere. Nel paragrafo dedicato al Comitato, infatti, vi sono 3 righe dedicate alla funzione arbitrale del Comitato rispetto alle opere pubbliche di rilievo nazionale. In sostanza, sulla Tav o sul Tap non vi è già in partenza accordo ed, infatti, nella parte finale, da discutere ancora, si prefigura lo stop alla Tav Torino – Lione. Inoltre, dal momento che sono citate solo l’alta velocità Torino – Lione e il terzo valico, ci chiediamo: questo vuol dire che il Movimento Cinque Stelle ha il potere di bloccare qualsiasi altra opera pubblica? Chissà se alla Lega se ne sono accorti…”.