Socialize

UE: BRUNETTA, “DA DI MAIO PAROLE SUPERFICIALI E DINSINFORMATE“

 

Di Maio

 

 

“Il neo vicepremier, ministro dello Sviluppo e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio ha affermato che come Italia oggi abbiamo una grande occasione di contare, perche’ diamo all’Ue 20 miliardi e ce ne ritornano indietro poco piu’ della meta’. Quindi ci faremo ascoltare. La constatazione e’ banale, ma il resto del ragionamento e’ del tutto sbagliato e populistico”.

 

“Ricordo che, ovviamente, dal bilancio della Ue a breve non puo’ arrivare nulla, anche perche’ cio’ significherebbe in astratto aumentare il contributo di altri Paesi. Semmai, occorre rilanciare sulla riforma del sistema di finanziamento in corso. Ricordo che su questo tema ha lavorato un gruppo di alto livello sulle risorse proprie – organismo interistituzionale i cui componenti sono stati nominati, in egual numero, dal Parlamento europeo, dalla Commissione e dal Consiglio dell’UE – ed e` stato istituito nel 2014 per condurre una riflessione sul futuro finanziamento del bilancio dell’Unione, individuando modalita` piu` trasparenti, semplici, eque e democratiche di finanziamento. L’indicazione di rivedere il sistema di finanziamento dell’UE sulla base di tali criteri- prosegue l’esponente azzurro- era, del resto, stata gia` fornita dal Consiglio europeo nel febbraio 2013. Con il Regno Unito che dal 2019 uscira’ da Ue bisogna rivedere il sistema dei contributi. Mi auguro che l’Italia sappia essere presente. Semmai, occorre infatti rilanciare sulla riforma del sistema di finanziamento in corso. Mi auguro, dunque che l’Italia possa avere un ruolo piú attivo su questo fronte invece di pensare di andare a ‘battere i pugni sul tavolo’”.