Socialize

PROCEDURA INFRAZIONE: BRUNETTA, “ITALIA ISOLATA, UNICA IN RECESSIONE NELL’EUROZONA”

 

italia-in-eurozona

 

“L’Italia è considerata “troppo grande per essere salvata” dagli altri Paesi europei e per questo a Bruxelles si stanno prendendo le prime contromisure per limitare i rischi di un possibile contagio.

La crisi italiana finora non ha contagiato gli altri Paesi dell’Eurozona. Spagna, Portogallo e persino la Grecia non hanno sofferto più di tanto l’aumento dei rendimenti sovrani italiani. A differenza di quanto avvenuto nel 2011, dove i Paesi cosiddetti PIIGS finirono tutti nel tritacarne della finanza internazionale, subendo un marcato aumento dello spread nei confronti dei Bund tedeschi, questa volta l’Italia rappresenta davvero un caso a parte nell’economia dell’Eurozona, l’unica ad essere già entrata in recessione.

Questa situazione mette, paradossalmente, le istituzioni europee in una posizione di forza nei confronti di Roma, dal momento che il Governo Conte non può usare il contagio come arma di ricatto contro gli altri Paesi per convincerli ad ammorbidire le loro posizioni sul percorso di risanamento dei conti pubblici. Anche per questo motivo, finora, Bruxelles ha potuto mantenere una linea irreprensibile nei confronti del nostro Paese”.