Socialize

Il mio intervento al Festival dell’Economia di Trento

 

festival-delleconomia

 

RIVEDI IL MIO INTERVENTO

 

Brunetta, alle 15 Cdm per dl P.a., per Recovery 40 riforme

(ANSA) – TRENTO, 04 GIU – “Tra un paio d’ore, alle ore 15 ci sara’ il Consiglio dei ministri che dovrebbe varare il terzo elemento del trittico governance, semplificazione, reclutamento”, le prime tre di “40 riforme” che vanno fatte per il Recovery Plan. Lo afferma il ministro Renato Brunetta intervenendo al Festival dell’Economia di Trento. “Se non realizziamo tutto il pacchetto delle 40″ riforme “nei tempi prestabiliti il contratto” con l’Europa per il Pnrr “viene stracciato, non avremo un euro e probabilmente non riusciremo a spendere neanche gli altri 30 miliardi” nazionali.

 

Brunetta, montagne arretrati, tolto tetto smart working P.a. Presenza dipendenti in funzione esigenze dei cittadini

(ANSA) – TRENTO, 04 GIU – “Abbiamo tolto i tempi obbligatori di smart working” per il pubblico impiego “e progressivamente troveremo in presenza o da remoto” i dipendenti “in ragioni delle esigenze dei cittadini”. Lo ha sottolineato il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta nel suo intervento al Festival dell’Economia di Trento, ricordando che ci sono “montagne di arretrati ancora da smaltire accumulati durante la pandemia”. “Se non si faceva un decreto un mese fa – ha sottolineato – piu’ della meta’ dei dipendenti sarebbe stata in smart working, ma occorre innanzitutto pensare alla customer satisfaction, ai cittadini, alle famiglie, alle imprese”.

 

Decreto Pa: Brunetta, via tetto contrattazione secondo livello

(ANSA) – TRENTO, 04 GIU – “Saranno tolti i tetti alla contrattazione decentrata nella Pa, che bloccano la contrattazione di secondo livello da piu’ di 10 anni”. Lo ha annunciato nel corso del Festival dell’economia a Trento il ministro per la Pubblica amministrazione Renato Brunetta. “Si potra’ riiniziare con la contrattazione di secondo livello, per cui se si fa un’operazione di efficienza in un ente, parte di questi risparmi torneranno all’ente, parte pero’ andra’ alla contrattazione di secondo livello”.

 

PA: Brunetta, 50% posti prima fascia saranno messi a concorso Il ministro: “Non ci saranno tanti piani, ma un piano unico”

(ANSA) – TRENTO, 04 GIU – “Se un bravo professionista vuole passare a fare il dirigente generale nella Pa attualmente non puo’ farlo ma da domani, se approviamo oggi il decreto, la meta’ dei posti disponibili sara’ messo a concorso”. Lo ha detto il ministro Renato Brunetta, intervenendo al Festival dell’economia di Trento. “Ho ripescato – ha detto – una mia vecchia norma per i concorsi di prima fascia che al 50% saranno messi a concorso tra chi e’ dentro e chi e’ fuori”. Nel decreto reclutamento – ha inoltre detto Brunettta – ci sara’ un piano unico annuale legato alla performance, ai fabbisogni di reclutamento, allo smart working e all’efficienza e “non ci saranno tanti piani, ma un piano unico cui sara’ data grande attenzione perche’ chi non lo fara’ o lo fara’ male avra’ bloccate le forme di premialita’ salariale”.

 

Decreto pa: Brunetta, Cdm tra le 16.30 e le 17

(ANSA) – TRENTO, 04 GIU – “Il Consiglio dei ministri si terra’ tra le 16.30 e le 17″. Lo ha detto il ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta concludendo il suo intervento al Festival dell’Economia di Trento.