Socialize

GOVERNO: BRUNETTA A CONTE, “SCOMMETTIAMO CHE TASSO CRESCITA PIL 2019 SARA’ PIU’ VICINO ALLO ZERO CHE ALL’1%? RESTERA’ DELUSO SE SI ASPETTA EFFETTI ESPANSIVI GENERATI DA REDDITO CITTADINANZA E QUOTA 100”

 

++ Davos: Conte, Pil Italia può arrivare a 1,5% in 2019 ++

 

“Caro presidente Conte, facciamo una scommessa, da accademico ad accademico. Scommetto la mia cattedra, a patto che anche lei sia disposto a scommettere la sua, che il tasso di crescita del Pil 2019 non solo non sarà dell’1,5%, come lei ha appena ipotizzato a Davos, ma sarà più vicino allo zero che all’1,0%. Da tutti i dati in nostro possesso e da quelli pubblicati dai principali previsori economici, infatti, le diciamo che l’Italia dovrebbe crescere al +0,6%, se va bene, o non crescerà affatto, se va male.

Già lo scorso autunno il suo Governo aveva ipotizzato un tasso di crescita dell’1,5%. A dicembre il Tesoro ha poi tagliato la stima all’1,0%. Cosa le fa credere, ora, che sia opportuno rialzare di nuovo le stime, nonostante quelle di tutti gli altri Paesi sono state riviste al ribasso per effetto del rallentamento dell’economia globale? Vuole davvero far credere che il nostro Paese crescerà più della Germania, attesa da un +1,3%? Il suo ministro dell’Economia è d’accordo con questa previsione?

Se il suo ottimismo deriva dalla speranza di avere effetti espansivi generati dal reddito di cittadinanza e dalla quota 100, resterà molto deluso. Ammesso che queste vedano presto la luce, nei modi e termini previsti, impiegheranno del tempo prima di andare a regime. Inoltre, l’impatto di queste misure sui consumi sarà, in ogni caso, molto modesto.

Ci viene anche un altro sospetto: non è che nella sua dichiarazione si è sbagliato, mettendo l’uno al posto dello zero? Se è così concordiamo. In caso contrario, la scommessa rimane valida”.