Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “POLITICA FISCALE PER 2019 SARÀ INEVITABILMENTE RECESSIVA: AUMENTERÀ PRESSIONE FISCALE PER ITALIANI”

 

tasse

“Le incognite per il 2019 non mancano di certo. Oltre al difficile quadro internazionale che si è venuto a creare e che peserà in maniera considerevole sul nostro export, l’Italia dovrà affrontare una quasi scontata manovra correttiva la prossima primavera, per correggere l’eccesso di deficit che si è creato per via della minor crescita, rispetto al deficit obiettivo concordato con la Commissione Europea lo scorso dicembre e trovare 23 miliardi di euro entro la fine dell’anno per evitare l’aumento dell’IVA a partire dal 2020, come previsto dalle clausole di salvaguardia. In pratica, la politica fiscale del Governo, quest’anno, sarà inevitabilmente recessiva, volta ad aumentare le tasse e/o a tagliare le spese per coprire gli enormi buchi di bilancio creati da questo Governo di buoni a nulla, più che a mettere a disposizione risorse per far ripartire l’economia. Le manovre correttive avranno però l’effetto di ridurre ulteriormente la crescita, rendendo così ancora più probabile lo scenario di Pil annuo negativa. Anche per questo risultato dovremo ringraziare questo Esecutivo di irresponsabili, che ha affossato la nostra economia per un piatto di lenticchie rancido come il reddito di cittadinanza e la quota 100”.