Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “DA BCE ACCUSE PESANTISSIME A GOVERNO GIALLOVERDE, RECESSIONE ITALIANA È DI ORIGINE AUTO-INDOTTA, ITALIA DA PAESE CONTAGIATO A CONTAGIANTE”

 

bce

“La recessione dell’Italia è di origine auto-indotta. Queste le parole pronunciate dal consigliere di vigilanza della Banca Centrale Europea Ignazio Angeloni in un convegno a Roma, che suonano come una accusa pesantissima al Governo giallo-verde e alle sue politiche economiche che, secondo l’economista, hanno provocato la debolezza dell’economia italiana. Angeloni ha detto testualmente che si tratta di “una recessione largamente auto indotta, che segue alcune scelte di politica economica che hanno portato un aumento dello spread pesando sulla fiducia”. Non è quindi vero quanto da sempre affermato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, secondo il quale il rallentamento dell’economia è da attribuirsi soprattutto a fattori esogeni, come il rallentamento dell’eurozona e il calo dell’export verso i Paesi asiatici. Anzi, secondo Angeloni è vero il contrario, ovvero che è stata la recessione italiana ad aver trascinato al ribasso tutta l’economia dell’eurozona. L’Italia è quindi passata dall’essere un Paese contagiato, come ai tempi della crisi greca, all’essere un Paese contagiante. Tutto questo, lo ribadiamo, soltanto per colpa di un Governo disastroso che, in pochi mesi, per effetto delle sue politiche assistenzialiste che si sono rivelate essere un totale fallimento, ha trascinato la crescita italiana in territorio recessivo, fatto aumentare lo spread e fatto colare a picco la fiducia di imprese, famiglie e investitori nei confronti del nostro Paese”.