Socialize

GOVERNO/DEF: BRUNETTA “GOVERNO IMPOTENTE ALLE PRESE CON LA CLAUSOLA SALVA DEFICIT DA 2 MLD. ED E’ GIA’ CAOS”

 

“La nuova ondata di austerità fiscale dell’Esecutivo scatterà così dal prossimo luglio, quando l’Europa effettuerà il tagliando alla finanza pubblica italiana e accerterà il non rispetto dell’obiettivo deficit/Pil al 2,04% concordato a dicembre. A quel punto scatterà la clausola salva-deficit, che consiste nel taglio di 2 miliardi di euro ai ministeri, che comprenderanno, tra le altre cose, i 300 milioni di tagli ai trasporti locali, gli oltre 100 milioni di tagli per imprese e università e altri alla difesa e alla famiglia. Altro che flat tax. Dove poi l’Esecutivo troverà gli altri 40 miliardi di euro per evitare l’aumento dell’IVA, coprire le spese indifferibili e gli altri quasi 10 miliardi di eccesso di deficit non è dato sapere. Lega e Cinque Stelle continuano a voler nascondere le carte, senza aver capito che, dopo l’entrata in vigore dei trattati europei sulla finanza pubblica, la mancanza di trasparenza sui conti pubblici è punita automaticamente in primis dalle agenzie di rating e dai mercati finanziari. Evidentemente, questa banale lezione, Salvini e Di Maio non l’hanno ancora capita”PIL.