Socialize

DEF: BRUNETTA, “NUMERI E PREVISIONI ANCORA TROPPO OTTIMISTICI SU CRESCITA, DEFICIT E DEBITO, LA COMMISSIONE UE POTREBBE ANCORA APRIRE LA PROCEDURA DI INFRAZIONE PER DEBITO ECCESSIVO SUBITO DOPO LE EUROPEE”

 

Commissione-europea

“Del ministro Tria apprezziamo il coraggio avuto nel lanciare la “operazione verità” (il copyright è nostro) sui conti pubblici, per smascherare la propaganda fatta da Lega e Movimento Cinque Stelle negli ultimi mesi, che si riflette però solo in parte nelle pagine del Def. I numeri, le previsioni e le analisi macroeconomiche sono ora sicuramente più linea con quelle dei principali osservatori nazionali e internazionali ma ancora troppo ottimistiche su crescita del Pil, deficit e debito. Questo significa che il DEF non avrà forse problemi ad essere convalidato dall’Ufficio Parlamentare di Bilancio, ma i problemi rimangono con la Commissione Europea la quale, ieri, ha preso evidenza dell’aggiornamento dell’ISTAT sui conti del 2018, nel quale emerge che non c’è stato alcun aggiustamento strutturale del deficit da parte del nostro Paese, contro un miglioramento dello 0,3% promesso dal precedente governo Gentiloni. Peggioramento evidenziato anche dal Fondo Monetario Internazionale nel suo Outlook pubblicato ieri che, tra le altre cose, ha stimato il debito pubblico in aumento verso quota 135,0%. Una evidenza che dà il destro a Bruxelles per tornare ad aprire il dossier della procedura di infrazione per debito eccessivo subito dopo le elezioni europee”.