Socialize

TITOLI DI STATO: BRUNETTA, “CON UN ULTERIORE AUMENTO DEI RENDIMENTI E UNO SPREAD SOPRA SOGLIA 280, IL GOVERNO ABBANDONI LA POLITICA ‘TASSA E SPENDI’ E RASSICURI GLI INVESTITORI CON STRATEGIE PRO-CRESCITA”

 

btp-italia-mercati

“Il rendimento dei BTP decennali è salito al 2,75% e lo spread sopra la soglia dei 280 punti base, per effetto delle continue dichiarazioni del Governo di non voler rispettare le regole europee di finanza pubblica su deficit e debito e dell’acuirsi delle tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina, dopo che il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato di voler inasprire ulteriormente le sanzioni contro i prodotti cinesi. Trump ha inoltre lasciato intendere che si potrebbe aprire anche un altro fronte di scontro con l’Unione Europea. L’economia italiana, come quella tedesca, fortemente orientata all’export, risente molto di un rallentamento del commercio internazionale per via del ritorno alle politiche protezionistiche. Per questo, gli investitori stanno scommettendo contro i nostri titoli di Stato. Sarebbe il caso che gli esponenti del Governo, anziché spargere benzina sul fuoco, rassicurassero gli investitori, promettendo loro politiche economiche virtuose e pro-crescita, l’esatto contrario di quanto stanno facendo con le loro invettive anti-europee e con le loro politiche economiche tutte orientate alla strategia tassa e spendi”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.