Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “SALVINI-DI MAIO VADANO IN EUROPA CON TRIA PER TRATTARE CON L’UE, SE SI FA LA GUERRA BISOGNA ANCHE METTERCI LA FACCIA”

 

salvini-di-maio

 

“La fiducia nell’Esecutivo Conte è esaurita. Ne è una dimostrazione il fatto che anche le due colombe europee per eccellenza, rappresentate da Moscovici e dal presidente dell’Eurogruppo Centeno, abbiano detto a chiare lettere al ministro dell’economia Giovanni Tria nella due giorni di vertice in Lussemburgo che è tempo di correggere l’eccesso di deficit, prima che il debito italiano oltrepassi la soglia del 135% del Pil il prossimo anno, con ricadute pesantissime sull’intera Eurozona. Un rischio che gli altri paesi non vogliono certo correre.

Vorremmo dare soltanto un consiglio al ministro Tria, che ha tentato coraggiosamente di portare a casa un risultato favorevole all’Italia mantenendo un tono rispettoso e diplomatico nei confronti delle istituzioni europee, pur sapendo di andare alle riunioni europee come un’anatra zoppa, senza capacità decisionale e osservato in ogni suo passo dai due vicepremier Salvini e Di Maio. Alla prossima riunione dei ministri dell’economia, si faccia accompagnare da loro, che all’Europa hanno sempre fatto la guerra ma che alle riunioni europee, dove si prendono decisioni, non ci sono mai andati. Si prendano Salvini e Di Maio in prima persona le responsabilità delle loro dichiarazioni e negozino loro con l’Europa, senza nascondersi sempre dietro a chi, come il ministro Tria, ci ha sempre messo la faccia e per questo ha dovuto fare spesso brutte figure a Bruxelles”.

 

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.