Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “BORGHI LA SMETTA DI UMILIARE TRIA, NE VA DELLA CREDIBILITÀ DEL NOSTRO PAESE: ITALIA PROSSIMA AL COMMISSARIAMENTO”

 

Italian Politics - General Election 2018 Daily Coverage

 

“Salvini e Di Maio sono sempre pronti a criticare e deridere, senza però avere il coraggio di andare a Bruxelles a negoziare con gli altri paesi il futuro dell’Europa, mandando avanti il ministro Tria e il presidente del Consiglio Conte. Salvo poi, a livello nazionale, umiliare il ministro dell’economia, che sta facendo di tutto per salvare una situazione oramai compromessa. Come ha fatto oggi l’onorevole Claudio Borghi, che lo ha pubblicamente sbeffeggiato per l’ennesima volta definendolo “solo un tecnico” e destituendolo di ogni credibilità a Bruxelles quando ha ammesso che tanto “decidiamo noi, non lui”. I commissari europei, venuti a conoscenza di come è trattato il ministro Tria in Italia, hanno giustamente chiesto ai due vicepremier di mettere, a questo punto, la loro firma su cosa intendono fare per evitare la procedura d’infrazione. Così, d’ora in avanti, qualsiasi cosa accada con l’Europa, sapremo che la responsabilità sarà da attribuire solamente a Lega e Movimento Cinque Stelle, che non possono più nascondersi dietro quelli che loro chiamano dei semplici tecnici per giustificare l’umiliazione del commissariamento alla quale il nostro paese sta andando incontro”.

 

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.