Socialize

UE: BRUNETTA, “L’EUROPA DOMANI ASPETTA DI CONOSCERE LE VERE INTENZIONI DEL GOVERNO GIALLO-VERDE: RIGORE DEI CONTI O SCONTRO CON L’UE?”

 

BELGIUM-EU-SUMMIT-POLITICS

“Il cerino in mano è rimasto alla Lega, che ha di fronte un ministro dell’Economia per nulla intenzionato, almeno così sembra, a cedere sul rigore dei conti e sul rispetto delle norme. Supportato dalla Commissione, che però ha chiesto di vedere messe sui provvedimenti di taglio dei fondi anche le firme dei due vicepremier. Arriverà il momento, tra poche ore, nel quale l’Esecutivo giallo-verde sarà costretto a decidere se rinunciare a Tria e portare avanti la sua battaglia contro Europa, mercati finanziari e agenzie di rating, oppure rinunciare al suo impossibile piano economico. Nonostante il silenzio di oggi, il premier Conte verrà atteso domani dai leader europei, che esigeranno una parola definitiva su cosa l’Italia vuol fare, ovvero se rispettare gli impegni correggendo i conti oppure andare per la sua strada. In funzione della risposta che il premier darà, la prossima settimana i commissari decideranno se scrivere le loro raccomandazioni al nostro Paese, da sottoporre poi al vertice Ecofin del prossimo 9 luglio, nel quale l’apertura della procedura verrà votata. Il tempo delle chiacchiere per Conte, Di Maio e Salvini è finito. Domani vedremo se il premier avrà deciso di accettare la ‘moral suasion’ della Commissione o si prenderà la responsabilità di far commissariare l’Italia”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.