Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “OCCORRONO POLITICHE PRO IMPRESA E SVILUPPO, FORZA ITALIA HA LE GIUSTE RICETTE PER USCIRE DALLA DECRESCITA FELICE”

 

crescita-e-svuluppo

“Una bella soddisfazione per una delle economie del G7 (ma per quanto lo saremo ancora con questo Governo?).  Così in un quadro internazionale che rimane incerto, con tensioni politiche e commerciali alte, con primi segni di possibile rallentamento nell’economia americana, l’Italia diventa il vero malato d’Europa, condannato alla stagnazione, nella migliore delle ipotesi. E la confusione circonda la prossima manovra economica dove neppure la discesa (relativa) dello spread appare creare le condizioni per un cambio di passo nelle politiche economiche. Riduzioni della pressione fiscale, incentivi per investimenti in tecnologia e capitale umano, infrastrutture, politica industriale non sono nell’agenda reale del Governo (se non per strane ipotesi di flat tax oppure per la ripubblicizzazione di Alitalia e per la possibile chiusura dell’Ilva, con conseguenze devastanti per la industria italiana). Occorre invece una nuova agenda che promuova e liberi le energie delle imprese italiane, innalzi i salari dei lavoratori, accresca lo sviluppo del Paese anche nelle aree del Sud, sempre più desertificate. La liturgia europea ci ha inchiodato alle nostre responsabilità, l’alto debito pubblico blocca le scelte economiche, l’ideologia della decrescita felice impedisce alla Lega di fare quelle politiche di espansione per le quali era stata votata sulla base di un programma comune. Per Forza Italia è il tempo di ricordare quelle promesse e di avanzare le proposte perché il Paese cresca e l’occupazione aumenti”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.