Socialize

LEGGE DI BILANCIO: BRUNETTA, “AMMONTERÀ TRA I 35 E I 50 MLD, NON PROPRIO UNA OCULATA PROGRAMMAZIONE DELLE RISORSE PUBBLICHE”

 

Tria accompagnato fuori dalla portavoce di Salvini

 

“Per la prossima Legge di Bilancio, i conti per realizzarla sono già stati fatti. Si parla di un ammontare complessivo compreso tra i 35 e i 50 miliardi di euro, a seconda delle misure che Lega e Movimento Cinque Stelle vorranno inserire nel testo. Quanto più il menù sarà sostanzioso, tanto più le risorse necessarie da trovare per le coperture saranno elevate. Su questo versante, è altrettanto noto dove il Governo sarà costretto ad intervenire, per rispettare gli obiettivi di finanza pubblica concordati con la Commissione europea ed evitare così la procedura di infrazione per debito eccessivo. Innanzitutto, Bruxelles ha chiesto che i tagli alle politiche di welfare, ovvero alle misure bandiera del Governo, che sono poi il reddito di cittadinanza e la quota 100, vengano rese permanenti, considerando quindi l’effetto trascinamento anche sugli anni successivi. Gli 1,5 miliardi di taglio del fondo di dotazione inserito nel bilancio di assestamento appena approvato dovrebbero diventare 1,9 miliardi alla fine dell’anno e 4-5 miliardi nel 2020. Neanche il tempo di approvare le misure, che queste dovranno già essere drasticamente ridimensionate. Non proprio quello che si dice una oculata programmazione delle risorse pubbliche”.

 

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.