Socialize

LEGGE DI BILANCIO: BRUNETTA, “L’UE METTE IN DISCUSSIONE IMPIANTO E SALDI DELLA MANOVRA: IL GOVERNO TAGLI IMMEDIATAMENTE LE SPESE PER L’ASSISTENZIALISMO PRIMA CHE A PUNIRCI CI PENSINO I MERCATI”

 

BELGIUM-EU-SUMMIT-POLITICS

“Come avevamo denunciato subito dopo aver letto il Draft Budgetary Plan inviato dal Governo giallorosso a Bruxelles, l’Italia rischia di deviare significativamente dal percorso di aggiustamento dei conti pubblici. Nel 2019, infatti, il nostro Paese “è a rischio deviazione significativa dal percorso di aggiustamento verso l’obiettivo di bilancio a medio termine e a prima vista di non rispettare il parametro di riferimento per la riduzione del debito”. Lo stesso per il 2020. È questa la conclusione della Commissione europea sul progetto di legge di bilancio italiano. Una conclusione pesantissima e che mette in discussione l’impianto e i saldi della manovra.

Secondo il parere della Commissione sul progetto di bilancio, “tali rischi si riferiscono sia alla insufficiente riduzione dell’elevato livello del debito pubblico, sia alla prevista deviazione significativa dal percorso di aggiustamento verso il rispettivo obiettivo di bilancio a medio termine”.

A questo punto, invitiamo il Governo e, in particolare, il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a tagliare immediatamente le spese per quota 100 e reddito di cittadinanza, prima che i mercati, dopo aver letto i giudizi di Bruxelles, riprendano a vendere i nostri titoli di Stato”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.