Socialize

ISTAT: BRUNETTA, “PEGGIORA NUOVAMENTE LA FIDUCIA DEI CONSUMATORI, IL GOVERNO SI È ILLUSO DI AVER MIGLIORATO LE ASPETTATIVE RISPETTO AL CONTE 1”

 

istat-calo-vendite

“A novembre è peggiorata nuovamente la fiducia dei consumatori italiani nell’economia, seguendo un calo iniziato sotto il precedente Governo giallo-verde. L’indice di fiducia ha toccato il minimo dal luglio 2017. Se il Governo giallo-rosso si attendeva un cambiamento delle aspettative delle famiglie, quindi, si è sbagliato di grosso. La fiducia delle imprese è rimasta pressoché stabile, vicina ai minimi toccati nel gennaio 2015. In particolare, l’ISTAT ha rilevato che “a novembre si stima un deciso calo dell’indice del clima di fiducia dei consumatori (da 111,5 a 108,5), mentre l’indice composito del clima di fiducia delle imprese registra un lieve aumento, da 98,9 a 99,1″.

Secondo l’istituto di statistica, “la diminuzione dell’indice di fiducia dei consumatori è la sintesi di andamenti negativi di tutte le sue componenti (il clima economico diminuisce da 127,2 a 116,3, il clima corrente cala da 107,9 a 106,8 e il clima futuro flette da 116,1 a 110,2), ad eccezione di quella personale, dove l’indice aumenta leggermente da 105,4 a 105,8. Per quanto attiene alle imprese, dall’industria emergono segnali di incertezza mentre per i servizi si registra una sostanziale stabilità degli indici. Più in dettaglio, l’indice diminuisce lievemente nel settore manifatturiero (da 99,5 a 98,9) e flette da 141,3 a 137,1 nelle costruzioni; nei servizi di mercato l’indice rimane a quota 99,6 come lo scorso mese e nel commercio al dettaglio permane sostanzialmente stabile (da 108,3 a 108,2)”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.