Socialize

MES: BRUNETTA, “OCCORRE RESPONSABILITÀ TRA LE FORZE POLITICHE E UNA RISOLUZIONE QUANTO PIÙ POSSIBILE UNITARIA, ESPRESSIONE DI UN PARLAMENTO SOVRANO”

 

mes-parlamento-conte

“Quello che gli investitori cominciano a scontare, anche se probabilmente in modo pretestuoso (almeno per il momento), è una possibile crisi di Governo, dovuta al veto che il Movimento Cinque Stelle potrebbe mettere sulla firma del trattato MES, cosa che potrebbe avvenire già dalla prossima risoluzione che dovrà essere presentata in Parlamento il prossimo 11 dicembre, in vista del prossimo Consiglio Europeo, dove i capi di Stato dell’Unione dovrebbero firmare il trattato, e un aumento delle probabilità di una uscita dell’Italia dall’Euro (Italexit).

Per il momento, la seconda ipotesi è piuttosto remota. Ma dato il clima che si è venuto a creare, per i trader è ragionevole cominciare a vendere. Proprio per questo motivo, è quanto mai necessario che tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, mantengano un tono adeguato, di responsabilità, cercando di arrivare ad una risoluzione quanto più possibile unitaria, espressione di un Parlamento sovrano, che faccia intendere come l’Italia intenda essere protagonista del processo riformatore europeo e non un soggetto estraneo che si limita a dire no a delle riforme di cui l’Europa e l’Euro hanno sicuramente bisogno”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.