Socialize

DEBITI PA: BRUNETTA, “GOVERNO CONDANNATO DALL’EUROPA, FORZA ITALIA SI BATTE DA SEMPRE CONTRO LO STATO CATTIVO PAGATORE”

 

conte-von-der-leyen-europa-commissione

“Per dare mance e mancette a destra e (soprattutto) a sinistra le risorse, al Governo, non sono mai mancate. Ma quando si tratta di onorare i propri debiti, soprattutto quelli con le imprese, allora la storia cambia. Il Governo italiano è stato, infatti, condannato per la violazione della direttiva comunitaria “late payment”, sul ritardo dei pagamenti dei suoi debiti commerciali con le imprese.
Se i tempi (30 o 60 giorni) previsti dalla legge fossero stati rispettati dall’Esecutivo, le imprese avrebbero più liquidità per investire o pagare i propri dipendenti. Senza quei soldi, molti imprenditori sono stati costretti a chiudere e licenziare. Un problema non nuovo, che Forza Italia ha denunciato ormai da diversi anni, facendolo rientrare anche nel programma economico nazionale ancora quando al Governo sedeva Matteo Renzi. L’Esecutivo Conte 2 ha fatto della lotta all’evasione fiscale il suo mantra. Ma quando tocca a lui pagare entro i termini previsti dalla legge, diventa il primo dei cattivi pagatori. Con la differenza che i cittadini subiscono punizioni e pagano multe quando non rispettano i termini prescritti. Lui ne esce sempre giustificato”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.