Socialize

IL MIO INTERVENTO IN CONFERENZA STAMPA – Forza Italia presenta le proposte economiche per fronteggiare l’emergenza #Coronavirus

 

conf-stampa-coronavirus-fi

 

RIVEDI IL MIO INTERVENTO

CORONAVIRUS: BRUNETTA, ‘SUBITO 100 MLN DI EURO PER SOSTENERE IMPRESE’

Facciamo proposte, non polemiche come sinistra ai tempi del terremoto a L’Aquila

 

Roma, 25 feb. (Adnkronos) – Turismo, congressi, fiere e trasporti sono i primi settori a pagare il conto del coronavirus. Secondo Renato BRUNETTA, deputato e responsabile economico di Fi, occorre passare subito al contrattacco, anche per attenuare “la pubblicità negativa fatta dai media stranieri” che hanno costruito un ‘caso Italia’. Il primo intervento di una serie di proposte che Fi ha fatto arrivare – tramite il vice presidente del partito, Antonio Tajani – al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, è un finanziamento di 100 mln di euro “al fine di riconoscere indennizzi alle attività economiche, produttive industriali, commerciali, alberghiere e turistiche, del terziario, dei trasporti”, colpite dagli effetti del coronavirus. La copertura, ha spiegato BRUNETTA, va attinta dai proventi della Lotteria degli Scontrini. Al governo Forza Italia chiede di attivare lo stato di emergenza per “consentire alle imprese che non riescono a fare fronte agli ordini, di invocare la causa di forza maggiore nei rapporti contrattuali”.

Una misura, ha riferito BRUNETTA, che farebbe comodo alle Pmi e al settore dell’artigianato. Un supporto significativo è rappresentato dalla sospensione delle rate dei mutui, la sospensione del versamento delle imposte, contributi, ritenute sui redditi da lavoro fiscale, riduzione dell’aliquota Irap e Imu.

Qualcosa si deve ottenere anche dall’Europa non considerando, scrive BRUNETTA, “ai fini del deficit le risorse stanziate a supporto delle zone colpite dall’epidemia”. Forza Italia ritiene necessario prevedere gli “indennizzi per la mancata partecipazione delle imprese a fiere e manifestazioni”. Questa, ha concluso BRUNETTA, è una “delle aree a più elevata sofferenza” che si accentuerà nel medio periodo. “La prima emergenza è la situazione sanitaria – ha concluso BRUNETTA - che ha la precedenza su tutto. La seconda è l’economia. Noi non faremo nessuna strumentalizzazione perché non siamo quelli del ‘tanto peggio tanto meglio’, non siamo come la sinistra i tempi del terremoto de L’Aquila. Abbiamo fatto delle proposte che lanciamo per via parlamentare nella speranza che il governo sappia ascoltare, elaborare e collaborare con noi”.

 

coronavirus-forza-italia