Socialize

GOVERNO: BRUNETTA, “CONTINUA A CHIEDERE DEFICIT ALL’UE PER SPESA ASSISTENZIALE, SIAMO CERTI CHE L’ESECUTIVO GIALLOROSSO NON FARÀ MAI LE RIFORME GIUSTE PER IL PAESE”

 

conte-gualtieri

“Il problema è che questo Governo ‘tassa e spendi’ è l’ultimo al quale poter chiedere di fare delle riforme per ridurre la spesa pubblica, il debito e introdurre misure a favore della crescita. Infatti, non ha tagliato per nulla i capitoli di spesa relativi alle inutili misure di quota 100 e reddito di cittadinanza, non ha fatto alcuna privatizzazione e si è limitato a dare un bonus per il taglio del cuneo fiscale, comunque di importo molto ridotto. Tanto che, secondo le ultime stime, il rapporto deficit/Pil potrebbe salire oltre il 2,5% nel 2020 e il rapporto debito/Pil oltre il 135,0%, esattamente l’opposto di quanto chiede la Commissione.

Avevamo più volte suggerito al Governo di fare le stesse cose che suggerisce di fare l’Europa, ovvero di tagliare la spesa assistenzialista per aumentare le risorse a favore delle politiche di sviluppo. Inutilmente. Ora, il Governo cerca di sfruttare la situazione che si è creata negli ultimi giorni per chiedere più deficit a Bruxelles, che però spenderebbe tutto nuovamente in assistenza. Purtroppo per gli italiani, questo Governo non farà mai le riforme giuste. Anche gli investitori internazionali se ne sono ormai accorti. Tanto che oggi hanno ricominciato a vendere titoli di Stato italiani, con il rendimento sul BTP decennale che è risalito sopra l’1,0% ai massimi livelli dell’ultimo mese”.

Lo scrive in una nota Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia.