Socialize

OGGI A ‘TGCOM 24′

 

TGCOM24

 

 

VIDEO (1)

 

 

GOVERNO: BRUNETTA (FI), HA BRUCIATO 100 MLD SENZA FAR RIPARTIRE LOCOMOTIVA PAESE

“Bisognerebbe fare tutto il contrario rispetto a quanto fatto dal governo finora. L’esecutivo ha bruciato cento miliardi di euro in sussidi e ammortizzatori sociali, inevitabili, ma non ha fatto ripartire la locomotiva Italia”. Lo ha detto il deputato di Forza Italia, Renato Brunetta, responsabile economia del partito azzurro, intervenendo a TgCom24. “Tra PIL e consumi bisogna dare una priorità – ha spiegato –, questa è rappresentata dalla creazione di nuova ricchezza, perché i consumi sono funzione della produzione del reddito. Se non si crea ricchezza, non ci sono i consumi. E se continua la paura di un nuovo lockdown la gente non consumerà perché ha paura di doversi chiudere nuovamente in casa e di dover verificare una nuova caduta del reddito e cioè della produzione di ricchezza”. Per Brunetta “la prima cosa da fare non è inseguire la crisi, ma destinare tutte le risorse possibili per far ripartire la locomotiva del Paese. Poi, i consumi arriveranno”.

 

 

VIDEO (2)

 

 

 

VIDEO (3)

 

 

GOVERNO: BRUNETTA (FI), DEMENZIALE RALLEGRARSI PER BUON ANDAMENTO GETTITO FISCALE

“Ho letto una dichiarazione di fonte governativa che si rallegrava del buon andamento del gettito fiscale. Questa è una cosa demenziale. Come fai a rallegrarti per il buon andamento del gettito fiscale in un Paese che sta morendo dal punto di vista economico? Significa non conoscere l’economia, essere folli, pazzi e irresponsabili”. Lo ha detto il deputato di Forza Italia, Renato Brunetta, responsabile economia del partito azzurro, intervenendo a TgCom24. “Rallegrarsi del buon andamento del gettito fiscale – ha sottolineato – significa avere una sorta di distanziamento logico, culturale, politico, e soprattutto economico, dalla realtà. Questo non possiamo permettercelo, così come non possiamo sprecare i 300 miliardi di euro che speriamo siano messi a disposizione dall’Europa. Il governo, infatti, non ha ancora dato segnali sulle priorità per l’uso di questi fondi. Scuola, sanità, ricerca? Conte venga in Parlamento a dire come vuole spendere queste risorse. Faccia chiarezza. Subito, non a metà ottobre perché sarà troppo tardi”.

 

VIDEO (4)

 

 

GOVERNO: BRUNETTA (FI), PRIORITA’ FAR RIPARTIRE LOCOMOTIVA ITALIA, NON LEGGE ELETTORALE
“La priorità non è certamente la legge elettorale. Da domani tutta la politica italiana si concentrerà sulla legge elettorale, se la maggioranza riuscirà ad incardinare in Commissione alla Camera, una bozza di riforma per dare un segnale al referendum del 20 e il 21 settembre. Ma in questo momento è forse questa la priorità del Paese e del Parlamento? Agli italiani importa qualcosa se in una commissione alla camera viene incardinata una riforma elettorale (di cui non sanno nulla), quando c’è il problema dei consumi, in caduta libera, e della chiusura del 30-40% delle imprese? Gli italiani sono forse eccitati dall’algoritmo alla tedesca della riforma dell’Irpef quando sappiamo che per fare una riforma fiscale occorrono 20-30-40 miliardi che non ci sono? Gli italiani hanno bisogno di chiarezza e di certezze, di sapere se ci sarà il Mes con 37 miliardi, disponibili da subito, per attrezzarci sulle spese sanitarie (e siamo già in ritardo); se ci sarà Sure (27-28 miliardi per la cassa integrazione); se la scuola ripartirà o no”.
Lo ha detto Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia intervenendo a ‘Tgcom 24’.
“Il problema è far ripartire la ‘locomotiva Italia’ perché la cassa integrazione è anch’essa in funzione della ripartenza della produzione, altrimenti ci troviamo di fronte ad un gatto che si morde la coda. Se blocchi i licenziamenti e dai la cassa integrazione all’infinito, la locomotiva non riparte. Per questo occorre dare stimoli al mercato attraverso investimenti nelle infrastrutture pubbliche e private e realizzare tutti i decreti attuativi dei provvedimenti sulla ripartenza. Altrimenti sarà il disastro”.

 

VIDEO (5)