Socialize

GOVERNO. Oltre agli italiani, Renzi illude se stesso: ora vuole accaparrarsi i voti del Pdl

 

 

Renzi

Finalmente è uscito allo scoperto. Il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha espressamente dichiarato di voler puntare ai “voti del Pdl e di Grillo, altrimenti si perde”. Il congresso del Pd si avvicina e l’ex rottamatore ha la vittoria in tasca. Ma il suo obiettivo è puntare dritto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; per questo spera di andare a votare il prima possibile. I voti dei democratici però non gli bastano, così si guarda intorno in cerca di ulteriori consensi.

 

 

In buona sostanza, vuole entrare a gamba tesa in casa nostra, intontire il nostro elettorato di riferimento e farsi beffe delle speranze del popolo dei moderati italiani.

 

 

Povero illuso. Siamo altre persone, non altre cose da maneggiare come soprammobili, come il candidato segretario del Pd ha dichiarato di voler fare con militanti ed elettori del centrodestra che si propone di deportare dalle sue parti. Le sue smanie di potere devono avergli fatto perdere il senso dell’orientamento. Gli elettori del Pdl/FI e del centrodestra non sono mica scemi: non sceglieranno di indirizzare i loro voti su chi va a braccetto con i vecchi comunisti. Renzi viene da quel mondo, non dimentichiamocelo.

 

Grande stima e affetto verso Silvio Berlusconi hanno unito – e tuttora uniscono – milioni di donne e uomini del nostro Paese. Tutte persone che, prima del 1994, non avevano alcuna rappresentanza politica. Ecco perché la nostra gente non potrà mai scegliere di salire sul carro di chi desidera la morte politica del leader del centrodestra. E’ questo il sogno della sinistra – centro, è questa l’illusione di Renzi.

 

 

 

 

PER APPROFONDIMENTI, CONSULTA “IL MATTINALE – 22 ottobre 2013″