Socialize

Brunetta: Pil, “Ocse svela imbroglio, Renzi chieda scusa a italiani”

 

pil

Dichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia:

“L’Italia è l’unica tra i paesi del G7 a registrare una contrazione del suo ritmo di crescita, addirittura di mezzo punto di Pil nel primo trimestre del 2014 rispetto al primo trimestre del 2013. Mentre tutta l’eurozona cresce in media, sempre trimestre su trimestre, del 2,1%. A dirlo è l’Ocse.

A questo punto sono tutte da rifare le stime sulla crescita del Pil che il governo ha inserito nel Documento di economia e finanza ed è tutta da ripensare la politica economica di Renzi.

In questo contesto la mancia degli 80 euro si configura come un’operazione elettoralistica irresponsabile e a giugno sarà inevitabile una manovra correttiva da almeno un punto di Pil, per cui dopo le europee tutti gli italiani dovranno restituire con gli interessi le somme che si sono rese necessarie per comprarsi l’elettorato.

Oggi l’Ocse ha svelato l’imbroglio, Renzi chieda scusa agli italiani”.