Socialize

TRIBUNALE DREYFUS. Dichiarazioni Geithner sul complotto. Il Tribunale individua un elenco di funzionari europei e una minaccia alle istituzioni parlamentari

 

Cattura

TRIBUNALE DREYFUS

Comunicato stampa

 

DICHIARAZIONI GEITHENER SUL COMPLOTTO. IL TRIBUNALE DREYFUS INDIVIDUA UN ELENCO DI FUNZIONARI EUROPEI E UNA MINACCIA AD ISTITUZIONI PARLAMENTARI

DIACONALE ARTURO Avv. VALTER BISCOTTI per conto dell’Associazione denominata TRIBUNALE DREYFUS,

tornano in PROCURA A ROMA

dopo aver depositato il 22 maggio 2014 l’esposto-denuncia di seguito allegato, i sottoscritti denuncianti, all’esito di indagini da loro stessi eseguite,

COMUNICANO QUANTO SEGUE

A seguito di una richiesta formulata alle competenti istituzioni europee, al fine di verificare ai sensi del regolamento CE 1049/2001 sulla trasparenza quali fossero tutti i funzionari europei accreditati per conto della Commissione Europea al Vertice G20 di Cannes dei giorni 3 e 4 novembre 2011, abbiamo avuto risposta che di seguito si allega.

Si precisa che il contenuto della risposta fornitaci per conto della Commissione Europea Segretariato Generale a firma di Jens Nymand Christensen contiene un elenco di nominativi relativi alla composizione della delegazione del Presidente Barroso.

Tale elenco prevede però l’omissione “di nomi dei funzionari che non occupano una posizione dirigenziale nella Commissione Europea” ai sensi dell’art. 4, paragrafo 1, lett. b) del citato regolamento CE.

Circostanza questa quantomeno singolare, vista la specifica richiesta.

Si chiede pertanto sin da ora, trasmesso l’elenco in allegato, che la S.V.

VOGLIA

formalmente richiedere i nominativi completi della composizione della delegazione del Presidente Barroso ed eventualmente sentire gli stessi sulle circostanze di cui all’esposto-denuncia.

***   ***

Gli scriventi portano a conoscenza della S.V. un’altra circostanza di assoluta rilevanza in relazione all’esposto-denuncia presentato.

Antefatto

A seguito del vertice G20 di Cannes venne deciso che alcuni funzionari europei (sia della Commissione che della BCE) si recassero presso le istituzioni italiane per una sorta di ispezione a seguito delle conclusioni offerte dal Governo Italiano al vertice di Cannes.

Tale delegazione composta da 21 funzionari .

Venne certamente ricevuta in data 9 novembre 2011 (mattina) (quindi pochissimi giorni dopo il vertice G20 di Cannes) anche tra gli altri dall’allora Ministro On.le Renato Brunetta.

Abbiamo trovato traccia in rete di un articolo tratto da un evidente comunicato stampa relativo al resoconto dell’ispezione e della richiesta di chiarimenti chiesta al Ministro Brunetta. A noi è utile questo comunicato poiché abbiamo i nomi dei capi delegazione.

Infatti la mattina del 9 novembre 2011 la delegazione formate da alti rappresentanti della Direzione Generale Affari Economici e Finanziari della Commissione Europea e della BCE erano guidate rispettivamente da Servaas Deroose (vice Direttore Generale per gli Affari Economici – Commissione UE) e da Hans-Joachim Klockers (vide Direttore Generale Sviluppo Economico della BCE)

I funzionari europei  in ispezione  erano state incaricati di acquisire informazione dettagliate sugli impegni espressi nella lettera che il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha inviato nei giorni scorsi ai Presidenti del Consiglio Europeo e alla Commissione Europea (vedi allegato articolo “Crisi Ispettori UE e BCE ricevuti da Brunetta”) ed ad avere risposte su 39 punti specifici.

Il governo in carica è presieduto dal presidente Silvio Berlusconi

Attenzione: nella stessa giornata del 9 novembre 2011 il Presidente della Repubblica nomina Monti Senatore a vita –nota ufficiale della presidenza della Repubblica è della tarda serata -.

Il giorno successivo (10 novembre 2011) le delegazioni di cui al punto precedente proseguono le ispezioni programmate e fanno visita all’On.le Giancarlo Giorgetti, Presidente della Commissione Bilancio Tesoro Programmazione della Camera e ai Senatori Antonio Azzolini e Massimo Garavaglia, rispettivamente Presidente e Vice Presidente della Commissione Bilancio del Senato.

Il Senatore Massimo Garavaglia in un convegno del 21 settembre 2012 (quasi un anno dopo e circa due anni fa quando ancora di “complotto” se ne parlava in pochissimi ambienti), racconta pubblicamente un episodio accaduto in quel frangente: “Ci fanno tutto il loro bell’interrogatorio, alla fine dell’ultima domanda è: “ma voi sosterrete il governo Monti? Mi g’ha disi (tr. Io gli ho detto): “ma, vedremo. C’è un governo in carica, se cade vedremo chi verrà nominato e decideremo. “No, no, no. Verrà fatto il governo Monti. Voi lo sosterrete?”. Al che ti girano un po’ i santissimi. Gli dico: “no, non funziona così. Noi siamo stati eletti in una maggioranza, se la maggioranza non sta più in piedi si va e si vota e il popolo decide chi governa.” No, no, no. Non ci siam capiti. Se voi non sostenete il governo Monti, noi non compriamo i vostri titoli per due mesi, e voi andate in fallimento (vedi allegato articolo nonché link dell’intervista su Youtube del Senatore Garavaglia

http://www.youtube.com/watch?v=vKJMmZP4p38).

Ci sembra che queste affermazioni,

riportate da un’autorità istituzionale italiana ,vicepresidente di una Commissione parlamentare,

proferite in una sede istituzionale (vertici commissioni bilancio  camera e senato)

 meritano di essere approfondite,

vista l’assoluta gravità e in perfetta sintonia con il merito della denuncia presentata.

In relazione a quanto esposto

si chiede

che la S.V. Ill.ma voglia

1)   acquisire presso la Commissione Europea e la BCE l’elenco completo di tutti i soggetti accreditati al vertice di Cannes del 3 – 4 novembre 2011;

2)   acquisire presso gli uffici dell’allora Ministro Brunetta e quelli della Camera e del Senato l’elenco di tutti i soggetti componenti della delegazione della Commissione Europea e della BCE che hanno incontrato

a.    il Ministro Brunetta in data 9 novembre 2011;

b.   i Presidenti e i Vice Presidenti delle Commissioni Bilancio di Camera e Senato in data 10 novembre 2011;

3)   verificare presso gli Uffici di Camera e Senato ed in particolare delle due Commissioni Bilancio se esiste una trascrizione e/o registrazione dell’incontro ufficiale in relazione all’incontro di cui al punto 2b, previa verifica dei relativi nominati delle delegazioni certamente registrati presso gli uffici istituzionali;

4)   previa acquisizione dei nominativi dei funzionari europei di cui ai punti precedenti, sentire gli stessi in relazione alle dichiarazioni del Senatore Massimo Garavaglia e verificare se gli stessi hanno in qualche modo partecipato al summit G20 di Cannes del 3-4 novembre 2011 e comunque sentirli anche in relazione alle dichiarazioni rese e non smentite dall’ex Ministro del Tesoro americano Timothy Geithner;

5)   sentire formalmente il Senatore Massimo Garavaglia in relazione alle dichiarazioni pubbliche rese sopra riportate.

Si allegano:

1)     risposta Commissione Europea ad istanza di trasparenza presentata con elenco nominativi Funzionari Europei;

2)     articoli di stampa relativi alla visita della Delegazione Commissione Europea e BCE al Parlamento Italiano in data 9-10 novembre 2011;

3)     indicazione link intervista Senatore Massimo Garavaglia:

http://www.youtube.com/watch?v=vKJMmZP4p38.

Con ossequio.

Roma, lì 8 luglio 2014

ARTURO DIACONALE                    Avv. VALTER BISCOTTI